Cosa sono e quali sono i motori di ricerca più utilizzati?

Search Engine Marketing 28 Settembre 2020
Condividi sui Social

Per migliorare la brand awareness di un marchio ed incrementare le vendite di un servizio o di un prodotto non si può prescindere da un’attenta conoscenza e da un consapevole utilizzo dei principali motori di ricerca, sistemi che consentono agli utenti di rintracciare facilmente informazioni sotto forma di testi, immagini, video e altro.

Il funzionamento dei motori di ricerca dipende da un elaborato algoritmo che tramite un programma chiamato crawler riesce, dietro specifica richiesta, ad analizzare una enorme mole di dati presenti nel web e a restituire una SERP (Search Engine Page Results) ovvero una pagina ben strutturata ed esaustiva di risultati che soddisfi le necessità dell’utente.

Il motore di ricerca più utilizzato a livello mondiale è Google, seguito da Bing, dal motore cinese Baidu e da Yahoo!, con percentuali di quote di mercato che subiscono repentine e continue variazioni e cambiano da Stato a Stato. 

Sfruttare al massimo le logiche SEO, ovvero di Search Engine Optimization, che determinano un posizionamento più alto sulla pagina dei risultati, rappresenta un elemento decisivo per farsi trovare rapidamente da utenti in target, proprio nel momento in cui stanno ricercando qualcosa di affine, per esempio, alla propria attività commerciale. I fattori di ranking possono avere diverse caratteristiche tra un motore di ricerca all’altro, quindi diventa rilevante adattare la propria strategia al contesto di riferimento.

Il processo di indicizzazione, ovvero di catalogazione secondo rilevanza all’interno della SERP, risulta quindi variare in relazione al ruolo differente che viene attribuito agli specifici fattori considerati, come l’utilizzo e la distribuzione nel testo di keyword appropriate, la struttura di portale e di URL e i link di collegamento ad altri siti considerati affidabili ed autorevoli su temi correlati.

Per quando riguarda il motore di ricerca più famoso Google, è cresciuto al suo interno negli ultimi anni il valore riservato ai contenuti dei siti e viene premiata la loro originalità e qualità nella scalata delle posizioni, a scapito di testi assemblati con copia/incolla e redatti in maniera poco accurata e decontestualizzata.

Nello stesso tempo, non manca ovviamente in generale la possibilità di fare pubblicità diretta utilizzando i meccanismi della SEM, cioè di Search Engine Marketing, per pubblicare in maniera mirata annunci e banner, da mostrare proprio agli utenti attenti all’argomento e quindi anche ben disposti all’acquisto, incrementando notevolmente l’efficacia della campagna.

Solo un insieme di azioni ben calibrate possono portare effettivi e duraturi risultati, considerando sempre la necessità di un monitoraggio costante dei risultati in ottica di un’ottimizzazione puntuale che tenga conto dei mutevoli interessi stagionali degli utenti o di cambiamenti più o meno radicali all’interno del settore di riferimento.

  • Tutti14
  • Digital marketing3
  • Social media marketing3
  • SEM-SEO-SEA10
  • Website & E-Commerce9
  • Link Building3
  • Branding2

  • Tutti14
  • Digital marketing3
  • Social media marketing3
  • SEM-SEO-SEA10
  • Website & E-Commerce9
  • Link Building3
  • Branding2