SEA: search engine advertising. Perché è importante

Search Engine Marketing 5 Dicembre 2022
Condividi sui Social

Per avere successo nel web bisogna comprendere a fondo significato e funzione dei tanti acronimi presenti nel mondo del marketing, che rappresentano altrettante leve da sfruttare a dovere, come ad esempio la SEA.

SEM, SEA, SEO: qual è la differenza

Prima di parlare di SEA è il caso di ricordare che le diverse tecniche di marketing online fanno capo alla SEM, ovvero Search Engine Marketing. Questa voce comprende da un lato la SEO (Search Engine Optimization), quindi le attività volte a ottimizzare il posizionamento organico sui motori di ricerca, e dall’altro la SEA, cioè Search Engine Advertising, che riguarda invece la pianificazione di annunci a pagamento. Per ottenere buoni risultati, è fondamentale tenere conto di entrambi gli aspetti della SEM attraverso la definizione di una strategia ben articolata.

SEA, i vantaggi

A cosa serve in pratica la SEA? Innanzitutto, gli annunci sponsorizzati compaiono in cima alla SERP, la pagina di visualizzazione dei risultati delle ricerche, e riescono quindi a generare risultati in modo molto veloce. Le campagne possono essere gestite comodamente tramite Google Ads, che consente di impostare il budget, di monitorare attentamente la situazione e di intervenire rapidamente modificando o interrompendo l’erogazione. Ovviamente, per fare tutto ciò è indispensabile avere una buona conoscenza dello strumento oppure affidarsi a esperti del settore, in grado di valutare al meglio i dati e di attuare le azioni più adeguate per attrarre gli utenti.

L’obiettivo principale è infatti sempre quello: aumentare visite e conversioni. In questa prospettiva, la SEA aiuta a raggiungere utenti in target senza i tempi lunghi della SEO, con la possibilità di definire specifici filtri, in base, ad esempio, alla lingua o alla posizione geografica. Inoltre, con un’attenta selezione delle keyword più strategiche si può puntare dritti agli utenti interessati al proprio ambito di attività.

Un altro aspetto importante riguarda il consolidamento del brand, grazie al suo inserimento all’interno degli annunci sponsorizzati nei titoli, nella descrizione, nell’URL di visualizzazione o nei link delle estensioni. 

Come creare una campagna SEA

Attraverso Google Ads si può gestire la pianificazione di diverse campagne SEA, impostando le tempistiche di pubblicazione degli annunci a pagamento e allocando il budget. Con la modalità Pay-per click si paga solo quando un utente clicca sull’annuncio, permettendo una maggiore ottimizzazione dei costi. Inoltre, sulla piattaforma si ha accesso per ogni campagna ai dati che servono a valutarne con precisione il ritorno, come le impressioni, i click e le percentuale di click (CTR), oltre che il rendimento di ogni parola chiave. 

Riuscire a raggiungere gli obiettivi prefissati e rendere veramente profittevoli gli annunci è però un lavoro che necessita delle giuste competenze.
Puoi trovare tutto il supporto che cerchi in Keyformat: contattaci subito!

  • Tutti14
  • Website & E-Commerce9
  • Branding2
  • SEM-SEO-SEA10
  • Digital marketing3
  • Link Building3
  • Social media marketing3

  • Tutti14
  • Digital marketing3
  • Social media marketing3
  • Link Building3
  • SEM-SEO-SEA10
  • Branding2
  • Website & E-Commerce9